vedi flickr (www.flickr.com): Antonio Palermi Il Gran Gendarme è la struttura più a destra (guardando di fronte) di Pizzo del Diavolo. Alto circa 150 m ha una roccia molto buona, a tratti ottima. Le prime vie aperte risalgono al settembre del 1934 quando Angelo Maurizi con G. Maurizie E. De Simone prima e con Domenico D'Armi poi salirono prima il Camino Meridionale e quindi la Direttissima al Colletto. Quest'ultima via probabilmente è la più ripetuta (insieme allo Spigolo Bafile) del massiccio e forse dell'intero gruppo. Ad oggi risultano tracciate 7 vie + alcune varianti e incompiute. Le vie sono quasi tutte molto belle, la meno interessante è il Camino Meridionale.
Per la storia dopo le vie di Maurizi e Co. dobbiamo aspettare il 1959 per vedere altre cordate aprire nuovi itinerari, a luglio la cordata Moretti-Mainini apre la Direttissima alla Testa e a settembre la cordata Floriio-Calibani la via Florio-Calibani al Colletto. Era il momento della "competizione" tra ascolani e maceratesi. Entrambe le vie sono molto belle, a mio giudizio la Florio-Calibani ha qualcosa di più per l'uso molto più parco dei chiodi di protezione. nel 1979 un'altra cordata maceratese apre un brevissimo itinerario sulla testa, si tratta della Diretta Nord alla Testa, una via completamente in artificiale e priva di grande interesse per via dell'uso smodato dell'espansione. Viene il momento della cordata ascolana Cantalasessa-Franceschi che apre Intrepida, siamo alla fine degli anni '80 e la via rappresenta un bel passo avanti nelle difficoltà (passi di VII). Degli ultimi anni è la via Pilato's crack ad opera della cordata sanbenedettese Consorti-Bucci e ultima arrivata una via completamente a fix inox da 10 mm proprio sopra la grotta bivacco. La via sembra molto dura e sembra aperta dal basso ma non conosco nè apritori nè difficoltà, lo stile è quello delle vie "plaisir", qualche rinvio e niente stress. Altri itinerari sono ancora possibili, vediamo come la fantasia degli alpinisti saprà inventarsi qualche nuova linea.
Per ulteriori informazioni e le relazioni delle vie qui.

Accesso

Da Forca di Presta, da Foce di Montemonaco oppure da Forca Viola. Da Forca di Presta occorrono circa 1.30 / 2 ore, da Foce circa 1.30 ore da Forca Viola altrettanto. Se si effettua la salita completa di Pizzo del Diavolo è preferibioe salire da Forca di Presta.

Discesa

Se fate le vie che terminano al Colletto del Gran Gendarme basta traversare verso destra e arrivare al canale ghiaioso che in breve riporta all'attacco delle vie. Anche dalla Testa occorre scendere per roccette e quindi un canalino per poi traversare alla conca.

Immagini

Foto tratte da logo flickr Flickr (Antonio Palermi)

{jacomment on}